Coinbase

Coinbase Global, Inc., nota come Coinbase, è una società americana che gestisce una piattaforma di scambio di criptovalute. Opera in remoto e non ha una sede fisica ufficiale. La società è stata fondata nel 2012 da Brian Armstrong e Fred Ehrsam e, a partire dal marzo 2021, era il più grande scambio di criptovaluta negli Stati Uniti per volume di scambi. 

Il 14 aprile 2021, Coinbase è diventata pubblica sull’exchange Nasdaq tramite una quotazione diretta.

Coinbase è stata fondata nel giugno 2012 da Brian Armstrong, un ex ingegnere di Airbnb. Armstrong si è iscritto al programma incubatore di startup Y Combinator e ha ricevuto un prestito di 150.000 dollari in contanti. Fred Ehrsam, invece era un ex trader di Goldman Sachs, e si unì in seguito come co-fondatore. Il programmatore britannico e co-fondatore di Blockchain.info Ben Reeves avrebbe dovuto far parte del team fondatore di Coinbase, ma si è separato da Armstrong appena prima dell’evento di finanziamento di Y Combinator, a causa delle loro diverse posizioni su come dovrebbe funzionare il portafoglio Coinbase.  La società prende il nome dalle transazioni coinbase, che sono transazioni speciali che introducono criptovaluta in circolazione in criptovalute proof of work. Nell’ottobre 2012 la società ha lanciato i servizi per acquistare e vendere bitcoin tramite bonifici bancari. 

Nel maggio 2013, la società ha ricevuto un investimento di serie A da 5 milioni di dollari, guidato da Fred Wilson, dalla società di capitale di rischio Union Square Ventures.  Nel dicembre dello stesso anno, la società ha ricevuto un investimento di 25 milioni di dollari dalle società di venture capital Andreessen Horowitz, Union Square Ventures (USV) e Ribbit Capital.

Nel 2014, la società è cresciuta fino a un milione di utenti, ha acquisito il servizio blockchain explorer e la società di bookmarking web Kippt, un’assicurazione che copre il valore del bitcoin sui loro server e ha lanciato il sistema di vault per l’archiviazione sicura di bitcoin. Per tutto il 2014, la società ha anche collaborato con Overstock, Dell, Expedia, Dish Network e Time Inc. consentendo a tali aziende di accettare pagamenti in bitcoin. La società ha anche aggiunto funzionalità di elaborazione dei pagamenti bitcoin alle tradizionali società di pagamento Stripe, Braintree e PayPal. Nel gennaio 2014, Coinbase Global, Inc. è stata costituita nel Delaware come holding per Coinbase e le sue controllate. La riorganizzazione aziendale che ha visto Coinbase diventare una sussidiaria di Coinbase Global è stata completata nell’aprile dello stesso anno.

Nel gennaio 2015, la società ha ricevuto un investimento di 75 milioni di dollari, guidata da Draper Fisher Jurvetson, la Borsa di New York, USAA e diverse banche. Più tardi, a gennaio, la società ha lanciato uno scambio di bitcoin con sede negli Stati Uniti per trader professionisti chiamato Coinbase Exchange. Coinbase ha iniziato a offrire servizi in Canada nel 2015, ma nel luglio 2016 Coinbase ha annunciato che avrebbe interrotto i servizi in agosto dopo la chiusura del suo fornitore canadese di servizi di pagamento online Vogogo. 

Nel maggio 2016, la società ha rinominato Coinbase Exchange, cambiando il nome in Global Digital Asset Exchange (GDAX).

A gennaio e poi a marzo 2017, Coinbase ha ottenuto la BitLicense e la licenza per il commercio di Ethereum e Litecoin dal Dipartimento dei servizi finanziari dello Stato di New York. Nel novembre 2017, a Coinbase è stato ordinato dall’Internal Revenue Service degli Stati Uniti di segnalare tutti gli utenti che avevano almeno $ 20.000 in transazioni in un anno.

Coinbase ha quotato Bitcoin Cash il 19 dicembre 2017 e la piattaforma Coinbase ha riscontrato anomalie di prezzo che hanno portato a un’indagine di insider trading.

Nel gennaio 2019, Coinbase ha interrotto tutte le negoziazioni su Ethereum Classic a causa del sospetto di un attacco alla rete.

Nel maggio 2020, durante la pandemia globale del Coronavirus, la società ha annunciato che stava diventando la “prima remota” società (totalmente in smart working) e non avrebbe più riconosciuto una sede ufficiale.

Il New York Times ha riportato a dicembre 2020 che, sulla base dei dati fino al 2018 (già due anni alla data di pubblicazione) le donne di Coinbase sono state pagate in media dell’8% in meno rispetto agli uomini in posti di lavoro e ranghi comparabili all’interno dell’azienda, e Black i dipendenti erano retribuiti del 7% in meno rispetto a quelli con ruoli simili.

Nell’ottobre 2020, Coinbase ha annunciato il lancio di un programma di carte di debito Visa. 

Prodotti

Coinbase offre prodotti per investitori di criptovaluta sia al dettaglio che istituzionali, nonché altri prodotti di criptovaluta correlati.

I prodotti dell’azienda per i commercianti al dettaglio includono:

  • Coinbase, un’app rivolta agli utenti utilizzata per acquistare, archiviare e scambiare diverse criptovalute, come Bitcoin, Bitcoin Cash, Ethereum, Ethereum Classic e Litecoin. 
  • Coinbase Pro, una piattaforma di trading di asset professionale per il trading di una varietà di risorse digitali.
  • Coinbase Wallet, un’app che consente ai clienti di accedere ad app crittografiche decentralizzate (dapps) utilizzando un browser dapp.

I prodotti Coinbase per i trader istituzionali includono:

  • Coinbase Prime, una piattaforma dedicata ai clienti istituzionali. 
  • Coinbase Custody, servizi di livello specialistico per istituzioni che detengono bitcoin e altre criptovalute con Coinbase. Il servizio include l’uso di un custode qualificato SEC, audit di terze parti e convalida dei rapporti finanziari, forniti dai partner di Coinbase. 

Gli altri prodotti correlati alla criptovaluta dell’azienda includono:

  • USD Coin, una stablecoin digitale che consente ai clienti di mettere su dollari USA in cambio di una criptovaluta che ha lo stesso valore ma può essere scambiata più rapidamente.
  • Coinbase Card, una carta Visa di debito che consente ai clienti di spendere criptovaluta ovunque siano accettate le carte Visa. 
  • Coinbase Commerce, un servizio di pagamento per commercianti. [Citazione necessaria]

L’azienda offre anche un’API per sviluppatori e commercianti per creare applicazioni e accettare pagamenti in entrambe le valute digitali. A partire dal 2018, la società offriva funzionalità di compravendita di acquisto / vendita in 32 paesi, mentre il portafoglio di criptovaluta era disponibile in 190 paesi in tutto il mondo.

Coinbase ha un’app mobile sia per iOS che per Android

Operazioni

Come parte del suo deposito SEC per diventare una società quotata in borsa, Coinbase ha segnalato 43 milioni di utenti verificati, 7.000 istituzioni e 115.000 partner dell’ecosistema in oltre 100 paesi. Ha anche registrato un fatturato netto di 1,14 miliardi di dollari nel 2020, rispetto ai 483 milioni di dollari dell’anno precedente. La società ha anche registrato un utile netto di $ 322 milioni per l’anno dopo aver registrato una perdita nel 2019. Dei 782 miliardi di dollari di attività sul mercato delle criptovalute, circa 90 miliardi di dollari sono detenuti sulla piattaforma Coinbase.

Effetto Coinbase

L ‘”effetto Coinbase” si riferisce all’aumento del prezzo delle criptovalute quotate in vendita su uno scambio crittografico dominante come Coinbase nei giorni successivi alla pubblicazione della notizia.

Denunce e contestazioni

Il 16 febbraio 2018, Coinbase ha ammesso che alcuni clienti sono stati addebitati in eccesso per errore per acquisti di credito e debito di criptovalute. Il problema è stato avviato quando le banche e gli emittenti di carte hanno cambiato il codice di categoria del commerciante (MCC) per gli acquisti di criptovaluta all’inizio di quel mese. Ciò significava che i pagamenti in criptovaluta ora sarebbero stati elaborati come “anticipi di cassa”, il che significa che le banche e gli emittenti di carte di credito potevano iniziare a addebitare ai clienti commissioni di anticipo in contanti per gli acquisti di criptovaluta. Tutti i clienti che hanno acquistato criptovaluta sul loro scambio tra il 22 gennaio e l’11 febbraio 2018 potrebbero essere stati colpiti. In un primo momento, Visa ha incolpato Coinbase, dicendo al Financial Times il 16 febbraio di non aver “apportato modifiche ai sistemi che avrebbero comportato le transazioni duplicate segnalate dai titolari di carta”. Tuttavia, l’ultima dichiarazione di Visa e Worldpay sul blog di Coinbase chiarisce: “Questo problema non è stato causato da Coinbase.”

Nel marzo 2018, Quartz ha riferito che il numero di reclami mensili dei clienti contro Coinbase è balzato di oltre il 100% nel gennaio di quell’anno, a 889, citando i dati ufficiali del Consumer Financial Protection Bureau, con più di 400 di quelli classificati come “il denaro non era disponibile quando promesso”.

Richiedi una consulenza gratuita

Condividi questo articolo

Leave A Comment

Altri post

defi
DeFi

Cos’è la DeFi (Finanza Decentralizzata)?

DeFi è l’abbreviazione di “finanza decentralizzata”, un termine generico per una varietà di applicazioni finanziarie in criptovaluta o blockchain orientate alla distruzione degli intermediari finanziari

Leggi tutto »

Scarica gratis l'estratto di
crypto mastery

ogni mese l'analisi di ...